Come scegliere il miglior lampadario Shabby Chic per la tua casa

miglior lampadario shabby chic 12 bracci

Una della star della casa, il lampadario. Quasi sempre la principale fonte di luce. La sua funzione è quella di illuminare, ma soprattutto definire lo spazio e creare l’atmosfera perfetta.

Inizia scegliendo il miglior lampadario shabby che più incontra i tuoi gusti e che soprattutto si adatti allo stile della casa e alla stanza dove vuoi posizionarlo. Puoi scegliere diversi materiali, forme e colori che meglio si adattano ai tuoi gusti.

Illumina il tuo ambiente preferito

Quando si parla di stile classico, non c’è una singola risposta esatta. Alcuni lampadari sono più barocchi altri più tradizionali. Scegli quello che meglio si adatta al tuo gusto e alla decorazione della casa.

48,00
  • Svuota
249,00
420,00
174,00
-32%

Lampadari e Lampade

Lampadario in metallo 4 lumi

219,00 149,00

Ultimamente gli stili che si stanno affermando oltre allo shabby chic, troviamo lo stile industriale con metallo a vista o quello nordico con legno.

Se si vuole creare un certo contrasto tra il design moderno, usa un lampadario in stile classico, è una scelta perfetta, mirando a creare una zona rilassante e tranquilla adatta al relax dopo un lavoro lungo e intenso. Emetterà una luce morbida, adatta allo stile moderno del soggiorno in questione.

Un altro elemento da tenere in considerazione è il paralume.
La forma, il materiale e il colore del paralume cambiano drasticamente il modo in cui la luce viene proiettata nella stanza. Scegli il miglior lampadario shabby chic anche in base alla funzione che dovrà svolgere:

  • Utilizza un lampadario senza paralume con struttura in vetro, cristallo, madreperla, plexiglass o in acrilico. Diffonde la luce in modo più omogeno rispetto ad uno con i paralumi. Un lampadario classico con lampadine a vista produrrà una luce diffusa e potente rispetto al numero di lampadine.
  • Se invece vuoi illuminare un tavolo, un piano di lavoro o la penisola o una parete, scegli un lampadario con un paralume di forma conico, o una lampada con un paralume cilindrico o conico che illumina verso il basso o verso l’alto.

 

Alcune semplici regole:

Se i mobili, il pavimento, le pareti e il soffitto sono scuri, la stanza necessita di più illuminazione. In questo caso scegli un lampadario che emetta più luce e valuta attentamente il materiale e il colore del paralume. Se non ci sono lampadari colorati che si abbinano al colore dei mobili o delle pareti, scegli un tono neutro come il bianco che si adatta a tutto.

I lampadari in tessuto o in carta vanno assolutamente evitati in cucina e in bagno perché assorbono il vapore e possono sporcarsi facilmente.

174,00

Qual è la dimensione ideale di un lampadario?

Ovviamente dipende dalle dimensioni della stanza da illuminare. Le stanze più grandi necessitano di uno o più lampadari e di dimensioni adeguate. Per le stanze più piccole (come cucine, bagni, corridoi e ripostigli) vanno bene lampadari da uno a un massimo sei lampadine.

In corridoio o sui comodini si possono utilizzare anche le appliques.

Che altezza posizionare il lampadario?

Per soffitti standard (circa 2,70-3 metri massimo), l’altezza del lampadario non deve superare i 50 cm. Ti consiglio di scegliere una forma di volume piccolo. Per soffitti molto alti, come le soffitte, il lampadario può essere appeso fino 80-100 cm.

Se lo spazio lo consente, puoi scegliere forme più importanti.

420,00
299,00

Dove posizionare il lampadario?

Se il tavolo è rotondo o quadrato, il lampadario deve essere posizionato al centro di questo. Scegli una lampada più corta di 30 cm rispetto alle dimensioni del tavolo. Ad esempio, se il tavolo è di 80 cm, l’ideale è che la lampada sia di circa 50 cm. Su un tavolo rettangolare o su una penisola, puoi posizionare un lampadario multi-lampada o più piccole lampade in linea retta.

Per il tavolo da pranzo invece, lascia una distanza di 80–90 cm tra il lampadario e la superficie del tavolo per creare un’area calda e riservata senza influire sulla vista dei commensali. Per i tavoli bassi, vicino al divano, non ci sono altre regole se non il buon gusto e l’armonia. Anche in questo caso l’obiettivo è creare gioia e tranquillità.

Sperimenta per vedere se la luce emessa dal lampadario interferisce con la visione della TV.

Quale lampadina scegliere?

Colore chiaro emesso dalla lampada influenzerà la decorazione e l’atmosfera che verrà creata. La tonalità della luce bianca o il grado di calore indicato dai gradi Kelvin: calda, fredda, naturale. Grazie alla nuova tecnologia CCT e RGB, alcune lampadine LED consentono di regolare la tonalità o scegliere tra una varietà di colori.

Luminosità e consumo Per molti anni abbiamo considerato solo una misura della potenza ottica quando acquistiamo apparecchi di illuminazione e lampadine: il wattaggio.

Oggi, grazie alla tecnlogia LED il consumo delle lampadine è diminuito drasticamente rispetto alle lampadine di un tempo (lampade ad incandescenza e alogene) pur producendo la stessa intensità luminosa.

Come scegliere il miglior lampadario Shabby Chic per la tua casa

Pulizia e manutenzione

 Innanzitutto, assicurati di scollegare l’alimentazione, quindi attendi che il lampadario si raffreddi.

È possibile utilizzare un panno in microfibra asciutto o un panno in piuma d’oca antipolvere per spolverare il lampadario e, a seconda del materiale, pulirlo di tanto in tanto con acqua o detergente.

Apri la chat
1
Posso aiutarti?
Ciao 🙌, come possiamo aiutarti?