STILE GUSTAVIANO: UN RAPIDO SGUARDO

stile gustaviano

Ho una grande passione e apprezzamento per i mobili neoclassici, gustaviani. Le linee pulite, intricate sculture a mano e la natura sobria lo rendono uno stile molto facile da vivere.

Come è nato la stile gustaviano!

Il gustaviano nasce nel periodo neoclassico (1600 – 1800) durante il regno di re Gustavo III di Svezia.

La storia dei mobili gustaviani inizia nel 1771 quando il giovane futuro re di Svezia Gustav, tornò in patria dopo una lungo periodo a Versailles, alla corte di Luigi XVI . Fu lì che il giovane, mecenate delle arti con la passione per tutto ciò che riguardava il design, si ispirò allo stile neoclassico francese e decise di ricrearlo in Svezia. Fu ispirato anche dal design degli italiani durante i successivi viaggi in Italia.

Durante il regno di Gustav (1772-1792), la Svezia divenne nota come la “Parigi del Nord”.

Inizialmente, lo stile era riservato ai palazzi reali e ai palazzi nobiliari. I mobili sono realizzati in mogano e sono per lo più dorati o dipinti in grigi classici e con riflessi dorati. Le finiture dipinte di bianco rendevano le case più luminose durante i lunghi e bui inverni. I mobili erano intagliati a mano e i pezzi imbottiti di crine per un comfort eccezionale e ricoperti di tessuti con le seta damascata.

Questo stile, tuttavia, divenne popolare anche tra i cittadini – il che portò l’artigiano locale a ricreare questi disegni costosi con materiali e metodi più economici. Mentre i palazzi erano adornati con mobili dorati, la casa media era decorata con mobili dipinti di base; col grigio o varie tonalità di crema. Furono usate tecniche per imitare superfici marmorizzate, l’uso del “pino massiccio” svedese al posto del mogano, e dipinti sulle pareti invece che su carta da parati di seta, il tutto per ricreare gli interni delle abitazioni aristocratiche.

A volte è difficile dire se un pezzo è svedese o francese. L’antica decorazione gustaviana era chiaramente ispirata ai disegni neoclassici francesi, ma il tardo stile gustaviano è ben identificato con il design italiano in seguito alla scoperta di Pompei ed Ercolano quando architetti e designer viaggiavano traendo ispirazione dai ritrovamenti appena scavati. Alcune ispirazioni sono state anche tratte dai classici pezzi inglesi dell’epoca.

foto di esempio trovata in rete

Il gustaviano, genitore dello Shabby Chic

Lo Shabby Chic, come cultura, trae origine da questo stile. Il gustaviano è per lo più total white, con accenni dorati, mentre lo stile shabby chic, viene realizzato con i colori pastello.

mobili shabby chic
clicca sull’immagine per scoprire tutti i mobili in vendita!

Lascia un commento